Skip to content

BIENNALE TEATRO 2020

ATTO QUARTO: NASCONDI(NO) | Catalogo del 48. Festival Internazionale del Teatro

Peso 1.475 kg
Formato

17×24 cm

Pagine

588

Fotografie

a colori

Lingua

1 volume ITA/ENG

15,00

Disponibile

CONDIVIDI SU:

Share on facebook
Share on twitter
Share on pinterest
Share on linkedin

IL FESTIVAL COME UN “PADIGLIONE TEATRO ITALIA” DEDICATO AL TEMA DELLA CENSURA

Il 48. Festival Internazionale del Teatro è immaginato come un “Padiglione Teatro Italia”, un’esposizione collettiva di artisti italiani, in scena dal 14 al 25 settembre 2020 a Venezia con 28 titoli per 40 recite, tutte novità assolute attorno a un unico tema, la censura.

Il catalogo della Biennale Teatro 2020 racconta, in oltre 500 pagine, gli artisti e le opere che compongono il Festival. “Abbiamo chiesto a tutti gli artisti – dichiara il Direttore Antonio Latella – di prendere parte attivamente alla creazione del catalogo, chiedendo loro di esporsi attraverso una biografia, scritta di proprio pugno, che fosse ‘non censurata’, ovvero senza omettere particolari o episodi che in genere vengono taciuti in pubblicazioni ufficiali. Inoltre, gli artisti stessi hanno scritto la presentazione dei loro spettacoli prestando una particolare attenzione al tema del Festival, che orienta e ha orientato il loro lavoro. Infine, anche ironicamente, abbiamo chiesto loro di pensare a dei convenevoli, ovvero a delle frasi di circostanza che spesso si dicono, a fine spettacolo, ai protagonisti dell’opera appena vista, per salutarli tacendo il proprio vero pensiero. Un ennesimo, anche divertente, nascondimento”.

Un capitolo finale, intitolato Rielaborazioni artistiche dovute al Covid-19, è stato poi aggiunto, invitando registe, registi e compagnie al banco di prova della messinscena in tempi di disposizioni post emergenza sanitaria.

Il catalogo nasce dall’idea del Direttore della Biennale Teatro, Antonio Latella. Layout e impaginazione sono a firma di Headline.